Ragusa.net
Siciliano.it - Il Motore di Ricerca Siciliano cerca in:

       • IN ENGLISH
       • Home
       • Aziende
       • Geografia
       • Storia
       • Economia
       • Gastronomia
       • La Costa
       • Ragusani

       • Colori
       • Musei
       • Paesaggi naturalistici
       • Sapori e profumi
       • Ricette tipiche

 




 

STORIA: LA VITE IN SICILIA
< Torna indietro

Dobbiamo sicuramente ai Fenici l’introduzione della vite in Sicilia. In seguito si deve ai Greci la  produzione del "pollion", un vino siracusano famosissimo nell’antichitÓ e che pu˛ essere considerato il progenitore dell’attuale moscato di Sicilia.

La diffusione della vite raggiunse il suo massimo splendore intorno al I secolo d.C.; quando le colture, le tecniche di vinificazione e produzione erano tra le pi¨ perfezionate. Durante la dominazione bizantina si ha in particolare la vanificazione di vini aromatizzati, come l’attuale AMBRATO DI COMISO (vino ottenuto con l’aggiunta di "cotto"). Gli Arabi introdussero nell’isola alcune nuove varietÓ di vite, per lo pi¨ da tavola, tra le quali il MOSCATO D’ALESSANDRIA, che prese il nome di ZIBIBBO ( dal nome del porto africano d’imbarco capo Zebib). Non interessati alla vinificazione (per motivi religiosi non potevano bere vino) nulla introdussero in questo settore.
Attraverso i secoli e le molte denominazioni che seguono la viticoltura in Sicilia, ovunque mantenuta, essa ha avuto un lento ma continuo sviluppo. Alla fine del XVII secolo nacquero centri a carattere agricolo e ad economia specificamente vinicola. A Vittoria e Scoglitti in particolare si afferma una tipizzazione netta di due varietÓ che prenderanno addirittura il nome delle localitÓ: il FRAPPATO e il CALABRESE di Vittoria; ma anche una nuova tecnica nella vanificazione, il cosiddetto "pestimbotta" che darÓ vita al tipico vino della zona, il CERASUOLO di Vittoria.

I vini di Sicilia iniziavano ad essere esportati in tutta Europa, e nell’Italia del Nord costituiranno la "base" per il taglio dei vini pi¨ deboli e leggeri.

L’800 fu un secolo particolarmente felice per Vittoria : circa 10.000 salme di vigneti nel suo solo territorio, quasi totalmente vitati a Frappato; il vino veniva avviato con una fila di carretti verso il porto di Scoglitti, da dove partiva per Malta, il Nord Italia e tutta l’Europa.

La piaga della fillossera ridusse drasticamente i 322.000 ettari del 1880 a 176.000. La ricostruzione dei vigneti fu effettuata adottando quale porta-innesto la "vite americana" e su questa furono innestate le varietÓ pi¨ tipiche o climaticamente adottate.

I COMUNI RAGUSANI

Ragusa
Acate
Chiaramonte Gulfi
Comiso
Giarratana
Ispica
Modica
Monterosso Almo
Pozzallo
Santacroce Camerina
Scicli
Vittoria

LOCALITA' INTERESSANTI

Monti Iblei
Cava D'Ispica
Castello di Donnafugata Camarina
Casuzze
Cava d'Aliga
Donnalucata
Marina di Modica
Marina di Ragusa
Punta Secca
Punta Braccetto
Sampieri
Scoglitti


acquista - buy on line
Michelin Green
Guide of Sicily
in italiano | in english

   

Note legali, Cookie Policy e Privacy - 01194800882 - Realizzazione: Studio Scivoletto